Economia Fisco Governo Imprese

Tria: Contratto, ecco cosa si può fare adesso

Giovanni Tria, ministro dell'Economia e della Finanze
Ecco l’intervento del ministro dell’Economia e delle Finanze, Giovanni Tria (“Contratto, ecco quello che si può fare oggi”), apparso nell’edizione di oggi del Nuovo Corriere Nazionale. Per leggere gratuitamente l'edizione digitale sfogliabile da pc, tablet e smartphone basta andare su https://www.nuovocorrierenazionale.com. Per andare direttamente all'edizione di oggi del giornale sfogliabile il link è: https://www.nuovocorrierenazionale.com/edizione-digitale
Web Hosting

Ecco l’intervento del ministro dell’Economia e delle Finanze, Giovanni Tria (“Contratto, ecco quello che si può fare oggi”), apparso nell’edizione di oggi del Nuovo Corriere Nazionale. Per leggere gratuitamente l’edizione digitale sfogliabile da pc, tablet e smartphone basta andare su https://www.nuovocorrierenazionale.com. Per andare direttamente all’edizione di oggi del giornale sfogliabile il link è: https://www.nuovocorrierenazionale.com/edizione-digitale

 

di Giovanni Tria*

 

Il reddito di cittadinanza

 

Sul reddito di cittadinanza il problema è come viene disegnato, come lo si applica gradualmente. Da una parte c’è tale questione di fondo che deve essere affrontata, dall’altra parte ci sono le raccomandazioni che sono sempre venute dagli organismi internazionali di riuscire a diluire la pressione fiscale, semplificarla, e poi ovviamente e parallelamente ridurre la spesa. Si tratta di declinare queste misure in modo coerente, mettendole tutte in direzione della crescita economica. La stessa questione delle pensioni, del cambiamento della Fornero non sono misure che fanno contrasto se si va a vedere dietro il programma, qual è la sua ispirazione, quali sono i problemi che si debbono affrontare.

 

La variabile dipendente è la crescita

 

Mi piace dire che la variabile dipendente è l’obiettivo di crescita, quindi si tratta da una parte di mantenere la stabilità dei mercati finanziari, dall’altra di non avere un peggioramento strutturale del bilancio, ma anzi un leggero miglioramento. Questo serve per dare fiducia non soltanto a chi deve sottoscrivere il debito, ma a tutti gli operatori, famiglie e imprese, che debbono pensare che il loro reddito lo possono spendere, lo possono investire. Non pensare che domani possa accadere il finimondo.

 

Reddito di cittadinanza, valutare il suo costo addizionale

 

Sul reddito di cittadinanza bisogna valutare qual è il costo addizionale, perché non è che l’Italia finora non abbia avuto strumenti di intervento sulla povertà e quindi si tratta di dire quanto serve in più. Ovviamente ci sono già le risorse del reddito di inclusione, ma serviranno un po’ più fondi, almeno all’inizio.

Il problema è il disegno di questo reddito di cittadinanza.

L’operazione non si fa partendo della logica del reddito di inclusione, ma occorre partire da una logica che abbia una coerenza interna, che all’inizio sia coerente con gli obiettivi di bilancio, ma soprattutto che funzioni perché stiamo parlando di sistemi complessi.

 

Riduzione aliquote Irpef

 

Bisognerebbe trovare gli spazi per dare il via, anche se in modo molto graduale, alla partenza di un primo accorpamento di aliquote Irpef e una prima riduzione di aliquote per i redditi familiari, che poi anche i redditi delle piccole imprese. Ciò significa ridurre il numero delle aliquote Irpef e alcune abbassarle. Bisogna vedere la compatibilità con l vincoli di bilancio e quindi farlo molto gradualmente. Io sono uno di quelli favorevoli a realizzare questa operazione.

 

 

La pace fiscale ci sarà. E la flat tax sarà finanziata con le ‘tax expenditures’, ma è un processo che richiede tempo.

 

Ci sarà la pace fiscale, tanto più motivata perché collegata alla riforma fiscale e alla riduzione della pressione fiscale che sarà strutturale. Oggi c’è una complessità di aliquote, aliquote alte e una massa di ‘tax expenditures’. La flat tax va finanziata con le ‘tax expenditures’, ma è un processo complesso che richiede tempo.

 

*Ministro dell’Economia e delle Finanze

 

*Si tratta di una parte delle risposte alle domande che gli sono stato rivolte alla Summer school di Confartigianato

 

 

 

 

Informazioni sull'autore

ncn

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting