Calcio Sport

Spettatori in Serie A, le milanesi trainano una crescita costante

Bilancio soddisfacente dopo il girone di andata, ecco tutti i dati. E non mancano le sorprese
Web Hosting

La crescita è sensibile, costante ed è confermata anche nel girone di andata. Il riferimento è per il dato relativo agli spettatori della Serie A nella stagione 2018-2019 dopo nove partite disputate in casa da ciascuna delle squadre componenti del massimo campionato.
Diciamo subito che il dato medio sul pubblico presente negli stadi relativo ad ogni singolo turno è di 507.000 spettatori, in sensibile miglioramento rispetto all’anno scorso è anche a due stagioni or sono. In tutto in Serie A nel girone di andata sono saliti sugli spalti 4,54 milioni di persone nonostante un paio di partite disputate a porte chiuse (Frosinone-Bologna) oppure in altro stadio (Spal-Parma). A trainare la crescita è l’Inter, che fa segnare il dato massimo dell’affluenza in un singolo incontro ed è un dato che per certi versi può far felice anche il Milan, visto che è stato registrato nel derby di San siro (78.000 spettatori), seguito da Milan-Juventus (74.000) ed è notevole poi il distacco da Roma, Napoli, Juventus, Fiorentina e Lazio, tutte con più di 40mila tifosi presenti. D’altro canto le milanesi vantano anche l’impianto più capiente (80.000 spettatori). Da notare come il Genoa abbia fatto totalizzare il massimo degli spettatori nel derby con la Sampdoria e lo stesso vale per la Roma contro la Lazio, per il resto è un’egemonia di Inter, Juventus e Milan. L’Inter è anche la società che totalizza il miglior pubblico di media (62.300 presenze) seguita da Milan (53.000) e Juventus (40.000). La Juventus in particolare e la società che fa registrare i maggiori incassi alle società ospitanti: è accaduto addirittura otto volte, all’Inter sette. Ed è sorprendente il dato che vede il Napoli registrare il miglior incasso nella sfida contro il Chievo Verona.
Interessante ed importante anche la statistica relativa al rapporto tra capienza degli stadi e spettatori presenti, che per le società funziona come una sorta di cartina di tornasole per capire come si è lavorato: qui a svettare è la Juventus con il 96% dello stadio riempito, seguita a sorpresa da Cagliari (94%), Atalanta (88%), Spal (82%), Frosinone ed Udinese (82%), Inter (78%) e Fiorentina (73%). Agli opposti troviamo invece il Chievo Verona, formazione che riempie soltanto il 34% della capienza dello Stadio Bentegodi. Sotto al 50% anche la Lazio, mentre sono di poco superiori i dati di Roma, Sampdoria e Sassuolo (53%), Napoli (54%), Bologna (56%) e Genoa (59%).

Informazioni sull'autore

ncn

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting