Giustizia Politica Sanità UMBRIA

Scandalo sanità umbra, ecco tutti i nomi degli indagati

Guardia di finanza
Ecco tutti i nomi dei 35 indagati nello scandalo dei concorsi - che la Procura della Repubblica di Perugia ritiene truccati, nell'ambito di un 'sistema' illegale consolidato e permanente -. L’inchiesta ha portato finora all’arresto del segretario regionale (ed sottosegretario agli Interni nei governi Letta-Renzi-Gentiloni) del Pd, Gianpiero Bocci, dell’assessore regionale Luca Barberini, del direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Perugia, Emilio Duca (considerato negli ambienti politici e sanitari la ‘longa manus’ del ‘sistema’ del centrosinistra-Pd nella sanità regionale e quello che dalle carte della Procura sembra messo peggio), del direttore amministrativo dell’Azienda ospedaliera Maurizio Valorosi. Sono indagati anche la presidente della Regione, Catiuscia Marini (oggetto, come altri indagati, di perquisizioni effettuate dalla Guardia di finanza nel proprio ufficio e nella propria abitazione) e il supermanager della Sanità Walter Orlandi, considerato negli ambienti politici e sanitario il ‘presidio’ della corrente Marini del Pd nella sanità umbra
Web Hosting

Ecco tutti i nomi dei 35 indagati nello scandalo dei concorsi – che la Procura della Repubblica di Perugia ritiene truccati, nell’ambito di un ‘sistema’ illegale consolidato e permanente -. L’inchiesta ha portato finora all’arresto del segretario regionale (ed sottosegretario agli Interni nei governi Letta-Renzi-Gentiloni) del Pd, Gianpiero Bocci, dell’assessore regionale Luca Barberini, del direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Perugia, Emilio Duca (considerato negli ambienti politici e sanitari la ‘longa manus’ del ‘sistema’ del centrosinistra-Pd nella sanità regionale e quello che dalle carte della Procura sembra messo peggio), del direttore amministrativo dell’Azienda ospedaliera Maurizio Valorosi. Sono indagati anche la presidente della Regione, Catiuscia Marini (oggetto, come altri indagati, di perquisizioni effettuate dalla Guardia di finanza nel proprio ufficio e nella propria abitazione) e il supermanager della Sanità Walter Orlandi, considerato negli ambienti politici e sanitario il ‘presidio’ della corrente Marini del Pd nella sanità umbra.

 

L’elenco completo degli indagati

 

Giampiero Antonelli,

Luca Barberini,

Domenico Barzotti,

Gianpiero Bocci,

Lorenzina Bolli,

Riccardo Brugnetta,

Eleonora Capini,

Gabriella Carnio (dirigente responsabile delle professioni sanitarie dell’ospedale),

Amato Carloni,

Maria Cristina Conte (responsabile dell’ufficio personale),

Moreno Conti,

Pasquale Coreno,

Marco Cotone,

Potito D’Errico (professore universitario e primario di Odontoiatria fino a maggio 2013),

Maurizio Dottorini,

Emilio Duca,

Giuseppina Fontana,

Rosa Maria Franconi (dirigente coordinatore dell’ufficio acquisti e appalti),

Fabio Gori,

Paolo Leonardi,

Catiuscia Marini,

Patrizia Mecocci,

Domenico Oristanio,

Walter Orlandi,

Diamante Pacchiarini (direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera),

Vito Aldo Peduto,

Mario Pierotti,

Domenico Francesco Oreste Riocci,

Alessandro Sdoga,

Antonio Tamagnini (responsabile dell’ufficio coordinamento attività amministrative del presidio ospedaliero e dell’ufficio sperimentazioni cliniche),

Simonetta Tesoro,

Milena Tomassini,

Maurizio Valorosi (direttore amministrativo dell’Azienda ospedaliera),

Simona Zenzeri.

 

 

Informazioni sull'autore

ncn

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting