Cinema Cultura Spettacoli

Oscar: vincono Green Book, Malek e Colman, Lady Gaga (si) emoziona

Web Hosting

Pronostici ribaltati, o quasi. La notte degli Oscar non ha mancato di riservare sorprese ed ha sancito la vittoria della musica, che fa da filo conduttore tra le storie dei film e dei personaggi premiati. Le note sono quelle dei Queen, che hanno aperto la cerimonia con la loro esibizione live, e sono tornati protagonisti con la premiazione di Rami Malek come miglior attore per l’interpretazione di Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody, ma non solo.

La miglior pellicola del 2019 è Green Book di Peter Farrelly, la storia dell’amicizia tra l’autista italoamericano interpretato da Vigo Mortensen e il pianista afroamericano, che ha il volto di Mahershala Ali, premiato come miglior attore non protagonista (per la seconda volta dopo il 2017). La miglior attrice è Olivia Colman per La Favorita, che supera Glenn Close, mentre Regina King è la migliore non protagonista per l’interpretazione di Se la strada potesse parlare. 

La miglior canzone è Shallow da A Star is Born, con Lady Gaga e Bradley Cooper che esibendosi sul palco hanno dato vita a uno dei momenti più emozionanti della serata al Dolby theater. Roma di Alfonso Cuaron, il favorito dai pronostici, porta a casa tre statuette: per il miglior film straniero, la regia e la fotografia. La miglior sceneggiatura originale è quella di Green Book, la non originale è quella di BlacKkKlansman di Spike Lee.

Informazioni sull'autore

ncn

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting