Calcio Sport

Mondiale 2022, scoppia lo scandalo dell’assegnazione

La denuncia del Sunday Times: "Il Qatar ha pagato 880 milioni di dollari alla Fifa"
Web Hosting

Un altro scandalo, l’ennesimo, funesta il mondo del calcio: lo stato del Qatar avrebbe segretamente offerto 400 milioni di dollari alla Fifa ad appena 20 giorni dall’assegnazione dei Mondiali di calcio 2022.
La rivelazione è stata fatta dal ‘Sunday Times’, che sarebbe entrato in possesso di alcuni documenti riservati nei quali è spiegato che l’emittente statale Al Jazeera – di proprietà dell’emiro del Qatar, Sheikh Hamad bin Khalifa Al Thani – avrebbe stilato un contratto con uno stratosferico bonus da 100 milioni di dollari da corrispondere alla Fifa solo nel caso dell’assegnazione del Qatar quale sede del campionato Mondiale di calcio. In pratica, Al Jazeera avrebbe partecipato alla gara per i diritti televisivi aggiungendo un bonus alla cifra per favorire l’assegnazione della sede. Non solo, perché oltre a denunciare il fatto che le indagini sulla questione sarebbero state condotte in maniera poco limpida, il ‘Sunday Times’ aggiunge che la Fifa avrebbe ricevuto un secondo pagamento relativo ai diritti tv pari a circa 480 milioni di dollari, che uniti ai 400 della prima tranche porterebbero il totale all’impressionante cifra di 880 milioni. L’accordo fu ratificato dall’allora segretario generale Jérôme Valcke, successivamente squalificato per 9 anni e licenziato dalla Fifa per corruzione. Al Jazeera si difende dalle accuse: “Gli accordi erano indipendenti dall’offerta e non erano in alcun modo destinati a influenzare l’esito del voto.

Informazioni sull'autore

ncn

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting