Calcio Sport

Milan, incontro con l’Uefa: ‘Paquetà nei parametri Fpf’

Venerdì i dirigenti rossoneri inizieranno l’azione diplomatica prima della nuova udienza al Tas
Web Hosting

Il Milan ci riprova. Ieri il club rossonero ha presentato il nuovo acquisto brasiliano Lucas Paquetà, l’asso nella manica nella rincorsa della squadra rossonera guidata da Gattuso al quarto posto che garantirebbe la partecipazione alla prossima Champions League.
Un acquisto, quello del play verdeoro, da 35 milioni di euro più bonus che rappresenta la volontà da parte del fondo Elliott di rilanciare il Milan in grande stile, a maggior ragione dopo che ieri il presidente Paolo Scaroni ha chiarito: ‘L’acquisto di Paquetà è una delle operazioni che abbiamo deciso di intraprendere sempre rispettando i parametri del Fionancial Fair Play’. Insomma, il Milan conta comunque di riuscire a rispettarei parametri imposti dalla Uefa nonostante un acquisto da top club. Un annuncio molto importante alla vigilia dell’incontro, in programma venerdì, tra i dirigenti del club rossonero e quelli dell’Uefa che farà da preludio alla imminente, nuova udienza di fronte al Tas di Losanna. Come noto, dal Milan la pena decisa dall’organismo europeo è considerata ancora non proporzionata, soprattutto per quanto riguarda l’obbligo del breakeven entro il 2021 più che la trattenuta di 12 milioni e la lista europea limitata a 21 giocatori. Troppi paletti che la società rossonera cercherà di far cadere uno dopo l’altro utilizzando però la diplomazia.

Informazioni sull'autore

ncn

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting