Cultura

Mia Photo Fair, obiettivi da tutto il mondo a Milano: 135 espositori

Evolution #01 di Rune Guneriussen (Courtesy Marcorossiartecontemporanea)
Web Hosting

Ottantacinque gallerie, di cui 27 provenienti dall’estero, e cinquanta espositori selezionati per progetti speciali. Saranno quindi 135 i ‘soggetti’ protagonisti della nona edizione di Mia Photo Fair, la fiera internazionale dedicata alla fotografia d’arte in Italia, ideata e diretta da Fabio Castelli e Lorenza Castelli. Il cuore della manifestazione, che durerà fino a lunedì, è ancora The Mall, nel quartiere di Porta Nuova a Milano. “In otto anni di storia – spiega Fabio Castelli -, Mia Photo Fair, si è distinta non solo come contenitore espositivo, ma come piattaforma culturale, sempre attenta ad accogliere le ultime istanze che provenivano dall’universo fotografico”.

Mia Photo Fair si presenta per l’edizione 2019 con una nuova immagine coordinata, firmata dal fotografo norvegese Rune Guneriussen. L’artista utilizza oggetti creati dall’uomo per comporre installazioni temporanee nell’ambiente naturale, rendendole protagoniste delle sue eteree immagini fotografiche. Così la scelta è caduta su di lui non solo per l’indiscussa qualità del suo lavoro, ma anche per l’interesse per il tema dell’equilibrio del rapporto tra l’uomo e la natura.

A selezionare le 85 gallerie, provenienti anche da paesi come Cina, Giappone, India e Stati Uniti, è stato il comitato scientifico, composto da Fabio Castelli, Gigliola Foschi, Roberto Mutti, Enrica Viganò. Il paese ospite della nona edizione è la Corea del Sud. Per l’occasione, il consolato generale della Repubblica di Corea promuove il Focus Korea, ideato in collaborazione con la Korea Foundation, che presenterà alcuni lavori dei più importanti artisti della nuova generazione del paese asiatico.

Tra le novità del 2019 c’è la sezione Beyond Photography, che guarda alla fotografia in rapporto al mondo dell’arte contemporanea. Nello specifico sarà presente un gruppo di gallerie che sono solite esporre in fiere italiane e internazionali non dedicate specificamente alla fotografia. C’è poi la collaborazione con Photo Independent, la fiera di fotografia di Los Angeles che quest’anno ha avuto un appuntamento europeo al Carrousel du Louvre a Parigi. L’obiettivo è guardare alle nuove generazioni di fotografi indipendenti proponendo una selezione di autori scelti tra quanti hanno esposto in California.

Temi fondamentali da trattare sono anche architettura e design, al centro di una serie di appuntamenti, come il percorso che Fabio Novembre, tra degli architetti e designer italiani più conosciuti e apprezzati a livello internazionale, comporrà selezionando alcune delle opere esposte a Mia Photo Fair. Nasce inoltre la prima edizione del premio Mia Photo Fair Fotografia d’Architettura, che si rivolge agli artisti che espongono le loro opere nella sezione Gallerie e punta a dare risalto al dialogo costante tra fotografia e architettura, per la capacità della fotografia di documentare e interpretare i cambiamenti della realtà. Il vincitore, oltre a un premio in denaro, avrà la possibilità di presentare il proprio progetto in una sezione appositamente creata all’interno della fiera.

Informazioni sull'autore

ncn

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting