Calcio Sport

L’Inter dice “sì” al Milan, San Siro corre verso la demolizione

Le milanesi a braccetto per il nuovo stadio, i tempi si accorciano. Ma deciderà il Comune
Web Hosting

Diventa quantomeno probabile la demolizione di un tempio autentico del nostro Calcio come San Siro o se preferite ‘stadio Meazza’. Il motivo è l’adesione da parte dell’Inter alla proposta del Milan di costruire uno stadio ex novo nell’area dove oggi sorge San Siro, abbandonando dunque ogni progetto di ristrutturazione della vecchia struttura per sposare l’idea di un impianto completamente da costruire.
Questa risposta dell’Inter, abbastanza improvvisa rispetta i tempi previsti, potrebbe avere l’effetto di accelerare i tempi di una decisione definitiva, che naturalmente spetterà esclusivamente al Comune di Milano. In particolare la nuova proprietà del Milan ha sempre pressato perché si facesse il nuovo stadio di Milano, ritenendolo fondamentale nel proprio piano di rilancio. Le due milanesi hanno deciso di procedere a braccetto, mentre il Comune e il sindaco Sala si erano da sempre pronunciati a favore soprattutto della ristrutturazione della vecchia struttura senza però chiudere alla possibilità del nuovo impianto. Riqualificare il Meazza avrebbe tempi lunghi, costi alti e implicherebbe la ricerca di un altro impianto dove giocare per una o due stagioni, mentre la ‘demolizione’ consentirebbe alla città di Milano di avere uno stadio moderno, da 60mila spettatori, con più libertà progettuale e la possibilità di giocare nel vecchio impianto durante i lavori.

Informazioni sull'autore

ncn

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting