Sport

L’impatto del Mondiale in Russia: benefici sì ma di breve durata

Miglioramenti nei trasporti e nelle infrastrutture ma il giro d'affari non lo ha avvertito più di tanto. Moody’s: ‘L'economia russa è troppo grande'

E’ una questione di indotto economico, tutti i paesi che organizzano un campionato Mondiale di Calcio nell’era moderna partono da quel presupposto.
E non sempre il presupposto viene mantenuto nella realtà, ne siamo tristemente un esempio noi italiani con le cattedrali di Italia 90, ma lo stesso si può dire per quanto è accaduto in Sudafrica e in Brasile. Non sempre l’assegnazione di un mondiale è combaciata con lo sviluppo economico del paese ospitante, in Russia nel 2018 si può tranquillamente sostenere che il miglioramento c’è stato. Ma vanno fatti i dovuti distinguo.
La gran parte del guadagno economico arrivato dal Mondiale è ottenuto grazie alla spesa sostenuta per le infrastrutture ed è limitato nel tempo a questo periodo e poco oltre. Secondo Moody’s Investors Service il mondiale avrà un impatto limitato sulle aziende russe quotate in borsa, ivi inclusi governi regionali e banche. Gli investimenti per il mondiale dal 2013 al 2017 rappresenta infatti appena l’1% degli investimenti totali nel paese Russia e il giro d’affari resterà limitato al mese di svolgimento della manifestazione, non andando ad influire più di tanto sul giro d’affari da 1,3 miliardi di dollari della Russia. Il miglioramento economico c’è stato nel settore dei trasporti (con gli aeroporti ovviamente primi beneficiari) e nelle infrastrutture di pubblica utilità: settore alimentare, alberghi, telecomunicazioni.
Tutti settori in cui i guadagni sono stati incrementati per un chiaro limite temporale. Le imprese di costruzione che hanno realizzato i nuovi stadi hanno naturalmente risentito in maniera positiva dell’impatto economico dell’evento Mondiale, hanno già incamerato la gran parte delle entrate presenti e future. il profitto delle banche ben difficilmente sarà superiore all’1% del totale annuale, mentre l’esposizione in essa alla preparazione della coppa del mondo non andrà ad influire sugli attivi, visto l’appoggio dei governi regionali. L’agenzia di rating Moody’s ha avvertito di aver notato “un impatto economico molto limitato a livello nazionale, data la ristretta durata della Coppa del mondo e le dimensioni molto grandi dell’economia russa”. Valutazioni e numeri molto diversi rispetto alla ricerca recentemente propagandata dal governo russo. L’impressione è che gli effetti benefici del mondiale saranno di breve durata.12

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

Nuovo Corriere Nazionale Edizione 19 07 2018

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto