Sport

Lega Basket, volumi in aumento. Ora urge la stabilità finanziaria

Diritti tv in crescita del 30 per 100, gli sponsor fanno crescere il movimento che sostengono per due terzi: ecco il progetto della Lega italiana per la sostenibilità dei club
Web Hosting

Il Basket italiano per ora dipende quasi interamente dagli sponsor. Più ancora che nel Calcio, più ancora che negli altri sport, nel mondo della nostra Pallacanestro i ricavi da partnership o sponsorship sono addirittura i due terzi del totale, circa 50 milioni di euro sui 75 dei ricavi complessivi.
Insomma, gli sponsor sono indispensabili ma attenzione alle altre voci di bilancio nei dati riportati dal ‘Sole 24 Ore’. Ad esempio quella relativa ai diritti televisivi, che sono in forte crescita, addirittura del 30% a causa della cessione dei diritti esteri ad Eurosport, che insieme alla Rai trasmette il campionato in Italia. Grazie ai diritti tv nel movimento Basket italiano entrano 2,5 milioni all’anno fino al 2020. Insomma, parliamo di un movimento in forte crescita anche se ancora lontano dai campionati più importanti, ad esempio la Liga Acb spagnola, che dai diritti tv guadagna 10 milioni di euro grazie a Movistar, oppure dalla Bsl turca che di milioni ne incassa 12 grazie al contratto con TurkTelecom. E comunque, proprio relativamente a questa crescita e alla necessaria sostenibilità, in occasione dell’ultimo consiglio la Lega Basket (Lba) ha deliberato all’unanimità l’attuazione del progetto di autoregolamentazione e sostenibilità del movimento professionistico, con l’obiettivo di garantire la stabilità economica nel medio-lungo periodo. Sarà introdotto il principio del ‘rating’ sempre mantenendo l’equità competitiva tra i club.
Sicuramente ha fatto giurisprudenza il caso di Pallacanestro Cantù, che ha rischiato di essere estromessa quest’anno a campionato in corso per problemi finanziari, estromissione evitata grazie proprio all’accordo di sponsorizzazione con Acqua San Bernardo. Il nuovo meccanismo di ripartizione dei diritti televisivi premierà le società più virtuose. Tra i punti qualificanti del progetto ci sono la pianificazione economico-finanziaria, il patrimonio immobiliare e gli investimenti nel settore giovanile. La certificazione dei bilanci verrà effettuata da una società di revisione contabile scelta dalla Lega. Tra le novità anche la creazione di un fondo di garanzia e solidarietà che sostenga i club in situazioni non prevedibili di crisi.

Informazioni sull'autore

ncn

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting