Calcio Sport

Investitori, rating, iscrizioni, stipendi e recompra: il Calcio si dà una regolata

Ecco tutti i cambiamenti ideati dalla Figc del presidente Gravina per ritrovare la credibilità la serenità perdute
Web Hosting

Il calcio italiano sta per darsi una bella regolata. Mentre a Milano andava in onda il confronto sulla necessità di costruire nuovi stadi e sulla lotta alla pirateria nell’ambito del workshop ‘Restart, insieme per il calcio’, cui hanno partecipato fra gli altri il sottosegretario allo Sport Giancarlo Giorgetti, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il numero uno della Serie A Gaetano Miccichè, quello di CdP Fabrizio Palermo e il presidente del Credito sportivo Andrea Abodi, a Roma il presidente della Federazione Gabriele Gravina dettava le nuove linee guida del calcio italiano, le novità che verranno introdotte dalla prossima stagione.
A fronte delle 150 società del calcio professionistico fallite negli ultimi 15 anni sono già stati attivati una serie di meccanismi con l’adozione delle nuove licenze nazionali, che saranno varati sei mesi prima dei campionati. Inoltre l’esclusione dei campionati avverrà dopo sole due rinunce di scendere in campo e non più dopo quattro come è attualmente, in seguito all’esclusione tutti i risultati della squadra in questione saranno azzerati. Sarà inoltre varato un nuovo organismo operativo da affiancare alla commissione di vigilanza ed alla Covisoc che monitori periodicamente la situazione finanziaria di ogni società, evitando gli attuali controlli sporadici. Dal primo luglio potrebbe essere avviata una prima fase di applicazione del concetto di rating sulle attività imprenditoriali legate al calcio. Secondo Gravina la federazione si impegnerà a dare criteri oggettivi più stringenti per una reale selezione dei soggetti che entrano nel mondo del calcio, ivi inclusi requisiti legati alla onorabilità e una valutazione oggettiva sulle capacità economiche. per tornare a ritrovare la credibilità perduta quest’estate, è stato stabilito che in caso di carenza di organico la serie B che quest’anno è prevista come format a 20 squadre potrà utilizzare le società che sono retrocesse per completare il proprio organico. Nell’ambito del calciomercato sarà sottoposta al Consiglio Federale la possibilità di eliminare il diritto di recompra. Più difficile intervenire sulle plusvalenze, si studia la possibilità di fare intervenire delle società di revisione. Ci sarà dal campionato 2019-2020 una nuova norma che prevede che, in caso di mancato pagamento di due bimestri di emolumenti da parte delle società, le stesse verranno escluse dal campionato.

Informazioni sull'autore

ncn

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting