Cronaca

Influenza, Stato e famiglie spendono 10 miliardi

Influenza
Sul conto pesano soprattutto le giornate di assenza a scuola o al lavoro. Quest’anno a letto in 5 milioni
Web Hosting

Ogni anno l’influenza e i virus ‘cugini’ costano alle famiglie italiane mezzo punto di Pil. Lo dimostrano i dati del primo studio nazionale che ha valutato i costi di queste patologie per le famiglie, confrontandoli con quelli sostenuti dal servizio sanitario nazionale. La prossima stagione influenzale è stata definita “di intensità media” dagli esperti, che si aspettano circa 5 milioni di italiani contagiati. A questi si aggiungeranno gli italiani colpiti dalle infezioni respiratorie simil-influenzali di origine virale, che colpiscono durante tutti i 12 mesi, a differenza dell’influenza vera e propria che incide in un preciso e preventivabile periodo dell’anno.

Ebbene, l’esborso economico non sarà leggero: le famiglie italiane spenderanno 8,6 miliardi di euro e lo Stato 2,1 miliardi, per un totale di ben 10,7 miliardi, quasi quanto una manovra economica. Ma sarà proprio sui cittadini l’aggravio maggiore: le famiglie, quasi senza accorgersene, spenderanno in media 250 euro per influenza e sindromi parainfluenzali. Tenuto conto che ogni famiglia ha 2,3 componenti di media, l’esborso per i cittadini sarà il doppio rispetto a quello del Servizio sanitario nazionale, che per ogni malato dovrà sborsare 62 euro l’anno. I risultati dello studio, che verranno presentati durante il XIX congresso nazionale della Società italiana di pneumologia, a Venezia dal 13 al 15 ottobre, dimostrano che la maggioranza (tre quarti) dei costi deriva dall’assenteismo lavorativo e/o scolastico, oltre che dalla spesa per farmaci sintomatici di fascia C e quindi a totale carico del cittadino.

Informazioni sull'autore

ncn

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting