Economia

Gelati made in Italy: produzione e macchinari, siamo leader

Gelati italiani, siamo leader non solo per la produzione, ma anche per i macchinari che servono a farli. Ecco un elenco delle principali imprese del nostro Paese
Web Hosting

Estate momento perfetto per una granita, un sorbetto, uno yogurt o altri dessert freddi da passeggio. L’arte gelatiera è una delle principali caratteristiche del made in Italy all’estero. Non solo la produzione artigianale, ma anche i macchinari utilizzati. Tante sono le aziende che si distinguono in questo settore, a cominciare da Carpigiani, nata nel 1946 in Emilia, che produce la metà delle macchine per gelati di tutto il mondo, percentuale che in Italia arriva al 55%.

Parliamo di una realtà che fattura 150 milioni di euro (nel 2016). L’export pesa per l’85% del fatturato, ma le previsioni parlano di crescita ulteriore in mercati come la Cina, dove oggi la quota mercato è del 5% e dove Carpigiani ha deciso di aprire uno stabilimento produttivo, scommettendo proprio sull’aumento delle richieste. Carpigiani è nel gruppo Ali Group, colosso della ristorazione professionale grazie a 76 marchi, 10 mila dipendenti in 30 Paesi, 57 stabilimenti. Ali Group è un’altra realtà italiana, fondata nel 1963 da Luciano Berti. Abbraccia settori come la preparazione della cottura degli alimenti, la distribuzione dei pasti, il lavaggio delle stoviglie, la refrigerazione, la gelateria, la panificazione e il caffè. Oggi è presente nel 90% delle cucine professionali, con un fatturato di oltre tre miliardi di euro.

I competitor principali di Carpigiani sono sempre tricolori. A cominciare da Ugolini, azienda milanese fondata 65 anni fa, che prende il nome dal creatore, Mario. Negli anni ’70, a questa impresa di deve la nascita delle prime macchine per la produzione di granite. E ancora: SPM Drink Systems, con sede a Spilamberto, in provincia di Modena, che ha una capacità produttiva di oltre 300 granitori al giorno. L’anno scorso i ricavi hanno toccato i 31 milioni di euro (+8%), ha venduto macchine in 90 Paesi del mondo, circa 46 mila. L’azienda ha acquisito Klimagel, di Noci (Bari), specializzata nella produzione di macchinari per il gelato espresso. Oggi SPM ha una quota di mercato delle granite, in Italia, pari al 70%. Ma presto inaugurerà un nuovo stabilimento, di 2.600 metri quadrati, che ospiterà la produzione di macchine per il gelato espresso medio-piccole e un laboratorio di R&S.

Informazioni sull'autore

Alessandro Pignatelli

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting