Politica

Elezioni europee, Orfini: “Firmo manifesto Calenda a nome dell’intero Pd”

Carlo Calenda
Orfini, a nome del Pd, ha firmato e condiviso il manifesto 'Siamo Europei' di Carlo Calenda. "Parte da qui la sfida al populismo" in vista delle Europee
Web Hosting

Oggi Matteo Orfini, presidente del Pd e attuale reggente del Partito, sottoscriverà “a nome del Pd il manifesto ‘Siamo europei’ di Carlo Calenda“. Ha aggiunto Orfini: “Ho condiviso la scelta con Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Roberto Giachetti. Il Pd ne assume dunque i contenuti. Iniziamo da qui a lanciare la sfida ai populisti”, in vista della battaglia di maggio per le elezioni europee.

La sconfitta in Abruzzo non ha lasciato indifferenti i Democratici. A cominciare dall’ex presidente della provincia dell’Aquila, Stefania Pezzopane che, però, dice: “Ha vinto la destra, ma si riapre la speranza”. Infatti, in Abruzzo il centrosinistra si è presentato unito sotto un unico candidato, Legnini, con liste civiche centriste e di sinistra a fare da corona al Pd (che da solo ha preso appena l’11,14% dei voti). Complessivamente, però, si arriva al 31%. E anche questo spinge Calenda a sollecitare il Pd a muoversi verso un’unica lista progressista ed europeista in vista delle Europee, guidata da Paolo Gentiloni.

Martina ha detto sì, bisognerà attender il nuovo segretario per capire se la proposta andrà in porto. Oltre che gli altri partner, +Europa, Italia Comune e i Verdi, che stanno sfogliando la margherita. Orfini ha lanciato comunque la sfida: “Nei prossimi giorni incontrerò i segretari regionali per avviare il percorso e convocherò un tavolo con i parlamentari europei e italiani per elaborare il contributo programmatico con il quale il Pd affronterà le elezioni”.

Informazioni sull'autore

Alessandro Pignatelli

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting