Politica

Dl sicurezza, fioccano i ricorsi delle Regioni

Il ministro agli Interni, Matteo Salvini
Salvini: “Bene, non vedo l’ora che se ne occupi la Consulta”
Web Hosting

Le Regioni guidate dal centrosinistra ricorrono alla Consulta contro la stretta sui permessi umanitari ed i richiedenti asilo contenuta nel decreto sicurezza voluto dal ministro Salvini. Umbria, Toscana ed Emilia Romagna hanno deliberato il ricorso alla Consulta: la norma sarà impugnata per sospetta “incostituzionalità”. Anche la Sardegna è pronta a compiere lo stesso passo: nelle prossime ore porterà in giunta la proposta. E così il Piemonte, la Puglia, la Calabria e il Lazio. Ed anche la Basilicata è intenzionata a compiere questo passo.
Secondo i governatori, l’eliminazione dei permessi di soggiorno per motivi umanitari e del diritto di residenza ai richiedenti asilo sta creando ‘caos’ applicativo su materie di competenza regionale, quali salute, assistenza sociale, diritto allo studio, formazione professionale, edilizia residenziale pubblica.
Ma il ministro Salvini va per la sua strada: “Non vedo l’ora – ha commentato – che se ne occupi la Consulta. Sono certo che passerà l’esame”. E ha aggiunto: “Mi sto facendo mandare il dati sul numero di cittadini umbri, piemontesi e toscani che aspettano una casa popolare”.

Informazioni sull'autore

ncn

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting