Governo Lavoro Politica economica

Di Maio: Volano i contratti stabili, qui stiamo davvero cambiando l’Italia

Luigi Di Maio
Il vice premier: nei primi due mesi del 2019 ben 208mila contratti di lavoro a tempo indeterminato in più rispetto allo stesso periodo del 2018! Lo dicono i dati dell’Osservatorio Inps sul precariato.Questi sono numeri, questi sono fatti. E voglio vedere cosa diranno ora tutti quelli che gridavano ai quattro venti che il decreto Dignità avrebbe portato il Paese al collasso.
Web Hosting

di Luigi Di Maio*

 

Nei primi due mesi del 2019 ben 208mila contratti di lavoro a tempo indeterminato in più rispetto allo stesso periodo del 2018! Lo dicono i dati dell’Osservatorio Inps sul precariato.

 

Questi sono numeri, questi sono fatti. E voglio vedere cosa diranno ora tutti quelli che gridavano ai quattro venti che il decreto Dignità avrebbe portato il Paese al collasso.

 

In sostanza: meno lavoratori precari e più famiglie in grado di progettare il loro domani. Avevamo detto che avremmo cambiato le cose e ci stiamo riuscendo veramente.

 

Ora il prossimo passo è la crescita delle nostre imprese. Con il decreto ‘sblocca-cantieri’ e il decreto Crescita vogliamo infatti far ripartire i cantieri, gli investimenti innovativi, le esportazioni delle nostre eccellenze nel mondo.

Stiamo rafforzando il nostro mercato del lavoro: tuteliamo chi tutti i giorni contribuisce alla produttività del Paese e rinunciamo alla logica della corsa al ribasso sugli stipendi.

 

*Capo politico del Movimento 5 Stelle, vice premier e ministro a Sviluppo, Lavoro e Protezione sociale

Informazioni sull'autore

ncn

Sfoglia Gratis l’edizione di oggi:

ULTIMA EDIZIONE NCN

on-line tutti i giorni tranne il lunedì

manifesto


Web Hosting